DIAGNOSI E TERAPIE

Una cura personalizzata

Riequilibrio "dalla testa ai piedi"

Dopo aver ascoltato il paziente e i suoi problemi, aver esaminato la documentazione a disposizione e averlo valutato complessivamente “dalla testa ai piedi”, si decide quali esami strumentali e test effettuare per una diagnosi efficace.

Una volta ottenuti e studiati i risultati degli esami ed essere giunti alla determinazione della diagnosi, il dr. Picotti stabilirà la migliore terapia su misura per le esigenze di ciascun paziente.

Manipolazione reflessogena manu medica

il cardine del lavoro manuale del dr. Picotti trae origine dal metodo Mézières e dal metodo Bertelè, per poi arricchirsi dell’esperienza in Medicina Manuale Cinese e reflessoterapia. Si tratta di una stimolazione polisensoriale che ha lo scopo di modulare il sistema posturale, agendo al contempo anche su altri sistemi (ad es. respiratorio, neurovegetativo, vascolare o immunitario). La digitopressione, che il medico attua su tutto il corpo del paziente, attiva le risposte recettoriali riflesse e permette il riequilibrio dei muscoli posturali e degli altri organi o sistemi coinvolti. La terapia non è mai aggressiva: le mani sapienti del medico percepiscono e ascoltano la tensione dei muscoli e dei tessuti per cancellare le tensioni acquisite per dolori, posizioni, traumi subiti o vissuti.

Rieducazione Funzionale e Riprogrammazione Motoria

partendo dal presupposto che siamo geneticamente determinati come animali in movimento, i diversi percorsi e metodi proposti devono permettere il miglior movimento consentito per ogni singola patologia e ogni singolo individuo in base alle proprie capacità: dai metodi di riequilibrio posturale e dall’allenamento propriocettivo con sistemi computerizzati, come il metodo Riva, attraverso l’uso di strategie di movimento a basso impatto articolare e discale (ad esempio attraverso Red Cord o TRX), si potranno riacquisire prima di tutto gli automatismi motori e successivamente gli schemi motori e la forza per muoverci di più e meglio.

Riprogrammazione propriocettivo-posturale

cancellati gli effetti negativi della sedentarietà, dello stile di vita, dei traumi o delle patologie, si potrà passare al momento terapeutico successivo, ovvero alla ricerca del miglior movimento consentito, al miglior equilibrio consentito, non solo articolare o posturale, ma anche di organo e tessuto. Ciò avverrà, a seconda del caso, con trattamenti individuali di riprogrammazione attiva, strumentale computerizzata o attraverso sequenze di esercizi di stimolo propriocettivo (la sensibilità corporea “profonda” e quindi “non-cosciente” proveniente dai muscoli, tendini, articolazioni).

Kinesiterapia

attraverso le specifiche professionalità dei singoli fisioterapisti si spazia da metodi per la mobilità biomeccanica, per la mobilità articolare distrettuale (piede, ginocchio, anca, colonna, spalla, gomito, mano) a quelli per una mobilità integrata pluridistrettuale e posturale. Il trattamento dei tessuti molli sottocutaneo e interstiziale, del tessuto nervoso periferico, del tessuto vascolare e linfatico avviene attraverso specifici metodi manuali (tipo Vodder, connettivale, kinesiterapia fasciale osteopatica, neurodinamica, per fare degli esempi) e il fisioterapista si occupa del riequilibrio e del benessere che parte dall’omeostasi cellulare e tessutale.

Igiene Posturale

è ampiamente documentato che lo stile di vita attuale è dannoso: con alcuni suggerimenti sulla posizione seduta, sulla posizione lavorativa di ogni persona, sulla scelta del tipo di movimento o del tipo di scarpa, cercheremo di individualizzare piccoli semplici suggerimenti per contrastare gli effetti dannosi del lavoro/studio/posizioni protratte che nel tempo saranno comunque aggressive. La staticità produce danno. Quindi imparare cosa fa bene e cosa fa male è il primo passo per restare in salute e migliorare la qualità della propria vita.

Ossigeno-Ozonoterapia

viene utilizzata in numerose patologie che possono essere trattate grazie al suo effetto antiossidante, immunomodulante, antinfiammatorio, antidolorifico, rigenerante i tessuti, riattivante il microcircolo e migliorante la cessione dell’ossigeno, in moltissimi ambiti; i più comuni sono ortopedico, traumatologico, neurologico attraverso diverse vie di somministrazione: iniezioni intra e periarticolari, intramuscolari, perinervose, peritendinee, sottocutanee, insufflazioni rettali, nasali, bagging.

Home Work

le acquisizioni motorie imparate, gli esercizi e le posture apprese con il nostro personale specializzato devono poi essere applicate quotidianamente dal paziente nel proprio ambito domestico e lavorativo. Pertanto ogni persona potrà e dovrà svolgere parte del lavoro, spesso piccole sequenze di breve durata, che noi chiamiamo pillole, a casa, per trasferire quei vantaggi acquisiti assieme a noi, nella propria vita per un effetto duraturo ed un percorso di miglioramento personale continuo.

Tecnologie per la cura

Benché l’approccio manipolativo e riabilitativo/kinesiterapico siano stati la prima area di approccio con il paziente, le più recenti tecnologie strumentali, che permettono un’interazione attiva con il corpo del paziente, sono divenute parte integrante nel percorso di cura verso il ben-essere e la guarigione. Tuttavia, in un contesto così olistico difficilmente si sposano cure strumentali “classiche”. Per questo nello studio del dr. Picotti si utilizzano strumenti all’avanguardia, che erogano mezzi fisici (come correnti elettromagnetiche, onde acustiche, ecc.) in grado di adeguare l’intensità e altri parametri in base alle caratteristiche del tessuto del paziente in quel preciso istante, per una cura personalizzata.

Onda d’urto Dual Wave

questo strumento innovativo effettua tre terapie contemporaneamente: l’onda d’urto, che è un’onda acustica, totalmente indolore; l’onda elettromagnetica, tecarterapia, e la transforesi (passaggio sottocute) di ozono o altre sostanze medicamentose.

TecarSyn

il principio di accoppiare l’onda acustica dell’ultrasuono all’onda elettromagnetica della tecar risulta ampiamente vincente per ottenere molteplici ed efficaci effetti per drenare, per un’azione antiflogistica e per stimolare i tessuti molli.

ENF (ElettroNeuroFeedback)

attraverso il campo elettromagnetico che genera, possiamo ridurre i traumi o l’infiammazione o stimolare il drenaggio attraverso la pelle; l’ENF adegua i suoi impulsi a seconda della reazione bio-elettrica dell’organismo del paziente in media 90 volte al secondo.

Strumenti diagnostici

Anche in una visione olistica, che valuta la persona nella sua interezza, come complesso equilibrio di sistemi fisiologici, l’utilizzo di esami strumentali e test diagnostici per una accurata comprensione della patologia o della sintomatologia del paziente è di fondamentale importanza. Per questo lo studio del dr. Picotti è dotato delle migliori e più efficaci tecnologie per la valutazione della postura, del movimento, delle capacità propriocettivo-posturali, oltre che del settore metabolico-muscolare.


Esame con DPPS – Delos Proprioceptive & Postural System.
È lo strumento che valuta la postura: questo sistema computerizzato è attualmente il più preciso e accurato . Consente di effettuare una valutazione qualitativa e quantitativa delle capacità propriocettivo-posturali che sono indice anche delle capacità motorie automatiche del paziente. In base alle situazioni motorie e patologie si possono effettuare vari tipi di test: Test Stabilometrico; Test di Riva Statico; Test di Riva Dinamico; Test di Fukuda-Alpini.


Esame baropodometrico statico e dinamico computerizzato.
L’uomo è un animale bipede, vertebrato, terrestre: per questo la valutazione deve partire dal piede, che è la nostra base di appoggio, fondamentale per la nostra postura ed il movimento.


Spinal Mouse.
È uno strumento elettro-meccanico per la valutazione morfologica e del movimento della colonna vertebrale, la quale ha un ruolo fondamentale nella valutazione della postura e del movimento in genere.


EFG (Electrofluidgraph) – BIA (Bioelectrical Impedance Analyzer) Akern.
La Bioimpedenziometria è uno strumento estremamente preciso per valutare la composizione corporea e il metabolismo, per evidenziare in tempo reale i cambiamenti a carico dei fluidi corporei. I dati molto precisi consentono una valutazione accurata del settore metabolico-muscolare.


Test di Mader.
Il test del lattato è uno dei test scientificamente più significativi nella determinazione della soglia aerobica ed anaerobica e permette di delineare il profilo metabolico della persona. L’identificazione di questi parametri permette di individualizzare le intensità di attività fisica o di allenamento per una gestione ottimale dei carichi e una corretta prevenzione degli infortuni, in sinergia con il lavoro posturale, muscolare e di riprogrammazione generale.